Mercoledì 20 marzo 2024 alle ore 18.30, la Fondazione Biscozzi | Rimbaud di Lecce presenta Gruppo Origine, terzo appuntamento del ciclo di incontri Le Storie dell’Arte, Il Novecento. 

La conferenza si propone di far luce sull’intricata vicenda della costituzione, dell’effimera esistenza e del brusco sciogliersi del Gruppo Origine (che, va subito specificato, è tutt’altra cosa rispetto alla Fondazione Origine): in effetti, in pochi altri casi come per la breve avventura di questo sodalizio di quattro artisti (Mario Ballocco, Alberto Burri, Giuseppe Capogrossi ed Ettore Colla), la storiografia ha sommato inesattezze a inesattezze, talvolta in maniera macroscopica. È una babele all’interno della quale occorre mettere ordine: c’è chi data la nascita di Origine al 1949, chi al 1950, chi al 1951; chi la colloca a Milano, chi a Roma. Quindi sarà anzitutto ricostruita filologicamente, passaggio per passaggio, la vicenda del Gruppo nelle sue varie tappe.

In seconda battuta, saranno indagati in particolare i rapporti tra Burri e Ballocco, il quale fu l’autentico ideatore dell’eterogenea compagine che mirava a enucleare una sorta di “terza via” rispetto agli agguerriti eserciti contrapposti degli astrattisti e dei realisti. Fu l’architetto Gianni Monnet (cofondatore del M.A.C.), alla fine del 1949, a parlare a Ballocco, allora direttore della rivista “AZ”, dei Catrami di Burri, mentre Capogrossi fece da tramite nel mettere in contatto i due artisti. E furono Catrami le opere che Burri espose nella prima – e unica – mostra del Gruppo Origine, che si tenne nel gennaio 1951 a Roma nella “Galleria privata” che, in realtà, non consisteva in altro che nelle stanze seminterrate facenti parte dell’abitazione di Ettore Colla in via Aurora 41.

Prossimi appuntamenti

Sull’epoca del Secondo Dopoguerra sono dedicati gli incontri con Roberto Lacarbonara di mercoledì 3 aprile “Arte informale” e mercoledì 17 aprile all’astrazione pittorica di “Forma 1, MAC e Spazialismo”. Spazio alle istanze degli anni Sessanta e Settanta con i tre incontri di maggio a cura di Lorenzo Madaro: “Arte Povera. Protagonisti. Appunti per una storia”, venerdì 3 maggio; “L'Attico: storia di una galleria ‘eroica’, venerdì 17 maggio, e “Mimmo Paladino e la Transavanguardia”, venerdì 31 maggio. Chiuderà la rassegna, venerdì 7 giugno, un convegno a cura di Brizia Minerva, storica dell’arte del Museo Castromediano di Lecce, sul tema “Arte in Terra d’Otranto nel Novecento”.

SCHEDA INFORMATIVA

Ciclo d’incontri: Le Storie dell’Arte. Il Novecento

Curatori: Paolo Bolpagni, Roberto Lacarbonara, Lorenzo Madaro, Brizia Minerva

Sede: Fondazione Biscozzi | Rimbaud, piazzetta Baglivi 4, 73100 Lecce – biblioteca; gli spazi sono completamente accessibili ai diversamente abili

Date: dal 21 febbraio al 7 giugno 2024.

1° appuntamento: mercoledì 21 febbraio: Dopo le avanguardie. Arte fra le due guerre - Roberto Lacarbonara

2° appuntamento: mercoledì 6 marzo: Anni ‘40. Realismo e astrazione - Roberto Lacarbonara

3° appuntamento: mercoledì 20 marzo: Gruppo Origine – Paolo Bolpagni

4° appuntamento: mercoledì 3 aprile: Arte informale - Roberto Lacarbonara

5° appuntamento: mercoledì 17 aprile: Forma 1, MAC e Spazialismo - Roberto Lacarbonara

6° appuntamento: venerdì 3 maggio: Arte Povera. Protagonisti. Appunti per una storia – Lorenzo Madaro

7° appuntamento: venerdì 17 maggio: L'Attico: storia di una galleria ‘eroica’  – Lorenzo Madaro

8° appuntamento: venerdì 31 maggio: Mimmo Paladino e la Transavanguardia – Lorenzo Madaro

9° appuntamento: venerdì 7 giugno: Arte in Terra d’Otranto nel Novecento - convegno a cura di Brizia Minerva

Orari: tutti gli incontri si terranno dalle 18.30 alle 20.00 con accesso gratuito fino a esaurimento posti

Biglietto per visitare la Fondazione: intero: € 8,00; ridotto: € 5,00 (per gruppi superiori alle 15 unità residenti a Lecce e provincia, minori di 18 anni, scolaresche della primaria e delle secondarie, studenti di università, accademie d’arte e conservatori provvisti di libretto, insegnanti). Gratuito per bambini fino ai 6 anni, diversamente abili (e accompagnatore), un accompagnatore per ogni gruppo, militari e forze dell’ordine con tesserino, guide turistiche, giornalisti con tesserino.

Informazioni: www.fondazionebiscozzirimbaud.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. |tel. 0832 1994743